area marina protetta isole egadi - Sicilia Informazioni Turistiche

Vai ai contenuti

Menu principale:

area marina protetta isole egadi

Aree marine protette Isole Egadi

Comprende l'arcipelago delle isole Egadi formato da tre isole: Favignana, la più grande con una superficie di 33 kmq, Marettimo con superficie di 12 kmq e Levanzo con 10 kmq e alcuni isolotti e scogli quali l'isolotto di Formica con lo scoglio di Maraone e lo scoglio dei Porcelli.

www.ampisoleegadi.it
nel territorio dell'arcipelago delle isole Egadi, in Sicilia. Con la sua superficie è l' area marina protetta più estesa di Europa. Dal 2001 è stata affidata in gestione al Comune di Favignana

Aree marine protette Sicilia
Riserva naturale isole Egadi

Isole Egadi

Ente Gestore:
Area Marina Protetta - Palazzo Florio
Via Florio 1
91023 Favignana (TP)
Tel. 0923 922585
www.ampegadi.it

ampegadi@virgilio.it

Provincia: Trapani
Comune: Favignana

Informazioni turistiche: Pro loco di Favignana
piazza Madrice 8
Tel. 0923 921647
www.egadiweb.it


Riserve naturali isole Egadi

ITINERARI SUBAQUEI - LEVANZO   
•SECCA SICCHITELLO
La secca, situata appena fuori Cala Minnola, vede la presenza di pesci di tana, polipi e murene. In zona relitto romano ed area archeologica che si estende fino all'isolotto di Maraone. In queste acque si è svolta nel 241 a.C. la battaglia tra i romani ed i cartaginesi.
•ORLO SCIACCA
Tra Cala Minnola e Cala Calcara, a distanza di circa 200 m. dalla costa si trova una lunga orlata con presenza significativa di flora e fauna.
•SECCA SCALETTA
La secca, situata a 500 m. dalla costa, a metà strada tra Cala Calcara e Capo Grosso, ha un fondale di circa 22 m. Presenta sotto l'orlata: sabbia, sopra: alghe e piante di posidonia, a Sud si aprono anfratti e grotte con notevole presenza di pesci: cernie, saraghi, ombrine. Ottima zona per foto.
•SECCA SAVONA
Situata a distanza di 800 m. dalla costa tra Capo Grosso e la Secca Scaletta, si estende la Secca Savona con fondali di roccia bianca che oscillano da 30 a 50 m. Si presenta ricca di vegetazione (gorgonie, posedonie etc.) e di pesce (occhiate, saraghi, ombrine, ricciole, cernie).
•SECCA DIMANNO
A Est di Capo Grosso a circa 1.500 m. dalla costa, con un fondale di m. 20, la secca presenta alture a picco e sabbia sul fondo; numerose le fessure e la presenza di pesci.
•SECCA DI CAPO GROSSO
A Nord di Capo Grosso, in prossimità della costa, la secca omonima. Notevoli le correnti ed il pesce di passo. Vi si trovano orlate e picchi con presenza di posidonie, paramuricee e asteroides nonché una grotta che si protende sin sotto l'isola. Ottimo per fotografie. Inizia qui la zona B della riserva marina che si estende fino allo Scoglio Faraglione a Sud-Ovest dell'isola.
•ORLO ALERA
Un lunghissimo Orlo tra Capo Grosso e Cala Tramontana si estende a circa 300 m. dalla costa. Buono per foto.
•SECCA SURCI
Orlata con posidonie, saraghi e cipolle a Sud di Cala Tramontana.
•FERRO CAVALLO E SECCA SPEZZA PlGNATE
Due orlate in continuum tra la Grotta del Genovese e lo Scoglio del Faraglione. Buona la presenza di pesce e di aragoste.
•SECCA DEL FARAGLIONE
Di fronte allo scoglio la secca omonima, la zona è particolarmente ricca di pesce (polpi, aragoste, bavose), di vegetazione (gorgonie, posidonie) e di molte conchiglie. Buona per foto. Possibile presenza di anfore romane.
•SECCA DEL PESCE
Fondale di roccia con alghe di fronte alla costa tra Cala Dogana e Cala Camarro. Orlate e prateria di posidonia.

ITINERARI SUBAQUEI -MARETTIMO
•PUNTA MUGNONE
Lungo il lato Nord della secca partendo da terra , il fondale cade sui 20 mt e successivamente intorno ai 40 mt. La zona è molto ricca di pesci di passo e di tana. Nelle grotte sotto il primo orlo è frequente l'incontro con corvine e cernie. Su tutta la secca la corrente è molto forte, l'immersione è consigliata a subacquei medio esperti. A ridosso della Cala dai venti del I quadrante è possibile gettare l'ancora a circa 250 m. dalla riva e scendere nella piccola spiaggia.
•PARETE SOTTO COSTA DA O A 25 M. CIRCA
Presenta frequenti tane, spaccature e grotte con buona possibilità di incontro di pesce di tana. Immersione facile.
•SPUNTA LIBECCIO E SECCA DEL CRETAZZO
In prossimità di Punta Libeccio le scogliere si abbassano e si allungano all'altezza del Faro. Nei bassifondi una frana lunga un chilometro è ricca di tane a fior d'acqua. La Secca del Cretazzo si protende a Sud-Ovest per circa 400 m. dai 5 ai 10 m. di profondità. Sotto l'orlo, sulla sabbia, si arriva a 20 m. Zona particolarmente ricca di tane, sono frequenti gli incontri con mustelle, cernie, saraghi e corvine. Immersione facile.
•PUNTA S. SlMONE
Un'orlata corre davanti al paese con fondali dai 20 ai 40 m. In alcuni punti le pareti sono fittissime di gorgonie e paramunicee. La zona molto bella, in particolare nel punto in cui si eleva un grande masso che affianca la parete a quota 19 m, si offre agli appassionati di fotografia. L'immersione è di un certo impegno in mancanza di corrente, difficile se quest'ultima è presente. Si consiglia a subacquei esperti.
•PUNTA TROIA
Immersione tranquilla sulla punta sino a 20 m.. Interessante una grotta con sifone dai 21 ai 9 m.. La zona è attraversata da forti correnti anche in profondità. La parete è ottima per foto per la presenza di gorgonie, attinie, spirografi, spugne, aragoste, murene.
•SCOGLIO DEL CAMMELLO
Si gira intorno allo scoglio con quote massime di 18 m. circa, a metà un tunnel di 15 m. lo attraversa. Interessante per i fotografi. L'immersione è piuttosto facile. Si consiglia come inizio di eventuali itinerari subacquei dell'isola.
•SECCA DEL CAMMELLO
700/800 m. fuori dalla costa, questa secca si erge sino a 20 m. con pareti molto ripide su una quota che scende rapidamente sino a 40 m.. Si possono incontrare con facilità gronchi, murene, saraghi, aragoste. Di rilievo un passaggio alla base di uno scoglio dai 38 ai 32 m.. L'immersione è di media difficoltà.
•PUNTA BASSANA
Immersione difficile a causa della notevole corrente quasi sempre presente se ci si allontana dalla punta. Se è fatta bene può dare notevoli soddisfazioni: dentici, aragoste, gronchi, murene, saraghi, con possibilità di incontrare pesci di passo.
Lungo la parete solcata da continue fenditure verticali sino a 20 m. crescono forme di vita variopinta quali le gorgonie gialle, le attinie, spugne, parazoanthus.
•RELITTO
800 m. fuori dalla costa si trova un relitto di un mercantile affondato molti anni fa. La nave si presenta capovolta e spaccata in due tronconi. L'immersione è interessante ed abbastanza facile, la profondità è inferiore ai 30 m.
•GROTTA SOMMERSA
Splendida grotta sul fondale di 30 m. molto ampia ed unica nel suo genere. Presenta all'interno colonne che sembra ne reggano la volta. Immersione molto impegnativa a causa della presenza di sabbia che può rendere difficile la visibilità. E' consigliata a sub con un perfetto controllo dell'assetto.

ITINERARI SUBAQUEI -FAVIGNANA   
•PUNTA S.NICOLA
A 30 mt. dalla punta In direzione Nord si trovano fondali di 8 mt., con grotta tappezzata dal rosso vivo degli anemoni e resti di grandi gusci di ostriche. Zona ottima per foto.
•CALA ROSSA E PUNTA MARSALA
Tra Cala Rossa e Punta Marsala per tutto il tratto, a 50 mt. dalla costa si trovano fondali di sabbia a 12 mt.. La zona è di grande interesse archeologico poiché vi affiorarono resti punici e romani della battaglia delle Egadi del 241 a.C.
•SECCA DEL TORO
Di fronte a Punta Longa ad est della quale si trova un porticciolo accessibile a piccole imbarcazioni, a circa 2,4 miglia facendo rotta a 194' si trova la Secca del Toro i cui fondali oscillano da 6 mt. a 40 mt.circa. La zona è ricca di vegetazione (gorgonie, anemoni, praterie di posidonia), di pesce (saraghi, cernie, aragoste e grandi specie pelagiche di passo), di spugne di ogni foggia e colore. La corrente è molto forte.
•SCOGLIO PALUMBO
A metà percorso tra la Secca del Toro e l'isolotto di Preveto, nei pressi del quale si trova la gabbia galleggiante per la produzione di pesce, lo Scoglio Palumbo si offre agli appassionati di fotosub. In zona si trova un relitto. Di fronte la bella insenatura del Passo a ridosso dai venti settentrionali.
•CALA ROTONDA
La parete Est della Cala a strapiombo sul mare è ricca di rosse gorgonie. Buona la presenza di aragoste. Ottima per foto. Nei bassifondi rocciosi fino a Punta Sottile si trovano numerose grotte completamente sommerse e semi affioranti. Fra gli anfratti pesci stanziali anche di dimensioni non indifferenti.
•SECCA PURITANA
Di fronte a Punta Ferro a 1,5 miglia in direzione 346,5° si trova la Secca Puritana con fondali rocciosi a 17/20 m. Buona la presenza del pesce di passo (ricciola) e della stessa vegetazione (gorgonie, posidonie, etc.). Presenza di spugne .
•PUNTA FARAGLIONE - SECCA SCIUBBA
Da Punta Faraglione i fondali rocciosi digradano dolcemente per poi ricoprirsi di sabbia. A 50 m. in direzione Nord la Secca Sciubba si presenta con un fondale che oscilla dai 12 ai 20 m. e una grandissima grotta con tunnel d'uscita. Buona la visibilità. Sono presenti gli anemoni e praterie di posidonia nonché ombrine, saraghi, cernie ed aragoste. Siamo nel cuore della zona B della riserva marina di Favignana.

Torna ai contenuti | Torna al menu