castello Santa Lucia del Mela - Sicilia Informazioni Turistiche

Vai ai contenuti

Menu principale:

castello Santa Lucia del Mela

castello di Santa Lucia del Mela

Castello di Santa Lucia del Mela

Il Castello arabo (837-851), svevo (1228), aragonese (1322) è stato protagonista della storia millenaria della città. Ospitò Federico II di Svevia che poteva dedicarsi alla caccia, suo svago preferito, sui monti vicini ricchi di selvaggina. Sotto il vano della torre cilindrica  abbia finito i suoi giorni suicida “Pier delle Vigne” Protonotaro dell’Imperatore, caduto in disgrazia. Ristrutturato ed ampliato da Federico II di Aragona sovente fu teatro di eventi cruenti e sanguinosi. Nel 1600, decaduto alle funzioni di difesa fu abbandonato a Mons. Simone Impellizzeri, Prelato del tempo (1673), che provvede subito alla ristrutturazione. La torre quadrangolare, pericolante, viene abbattuta per far posto alla costruzione di un Santuario dove, al centro di una maestosa cornice barocca, viene collocata nel 1674 la stupenda statua marmorea della Madonna della Neve di Antonello Gagini (1529), proveniente dalla chiesetta rurale di contrada S. Giuseppe.  Ai piedi dello scalone d’ingresso, statua marmorea di S. Michele Arcangelo attribuita ad Andrea Calamech (1572). All’interno della torre cilindrica, è collocata una preziosa biblioteca con incunaboli, cinquecentine e testi molto antichi. Dal belvedere del Castello incantevole panorama. L’occhio spazia da Capo Calavà a Capo Vaticano in calabria con sullo sfondo le sette perle dell’Arcipelago Eoliano.

www.madonnadellaneve-diocesimessina.net

Torna ai contenuti | Torna al menu