Isola di Favignana, isole Egadi - ClickSicilia Informazioni Turistiche

Vai ai contenuti

Menu principale:

Isola favignana

L'arcipelago delle Egadi, in antico Aegates, è geologicamente collegato con la Sicilia, ed è formato dalle isole di Favignana, Levanzo e Marettimo e dagli isolotti di Formica e Maraone, al largo delle coste di Trapani e Marsala.
Favignana, che deve il suo nome a un vento, il Favonio, assomiglia a una grande farfalla posata sul Mediterraneo. Favignana, che i Greci chiamarono Aegusa ed in epoca medievale prese l'attuale nome dal vento Favonio, assomiglia ad una grande farfalla venuta a posarsi placidamente sulle acque del Mediterraneo. Acque che ancora evocano vicende di storia e di mito, che celano nella loro profondità i segreti di antiche battaglie, come la terribile Battaglia delle Egadi del 241 a.C. combattuta a cala Rossa fra Romani e Cartaginesi
Ebbero un lungo periodo di decadenza sino all’acquisto da parte dei Florio nel 1874 che determinò il periodo più florido dell'isola.
Favignana, l'antica Aegusa degli antichi greci e romani, è la maggiore tra le isole dell'arcipelago. Da sempre abitata, sul monte Santa Caterina si aprono numerose grotte, della Pecora, dell'Ucceria, del Monte Faraglione, Giunta, Minguddi e Canalozzo, ove si sono rinvenuti reperti preistorici. I Fenici la chiamarono Katria, altri Capraria e Favoniana. Favignana mostra le tracce della dominazione normanna nell'ancora visibile sistema difensivo dei forti di Santa Caterina e di San Giacomo, adibito a carcere. Sovrastante il porto è visibile Palazzo Florio che assieme alla chiesa di Sant'Antonio di Padova sono opere di Damiani Almeyda. Attorno alla settecentesca Matrice si è sviluppato l'abitato di Favignana.

Dal porticciolo si volge a NO verso punta Faraglione, estremo nord dell’isola.
La costa è sovrastata dalla dorsale montuosa che attraversa l’isola dalla quale spiccano: monte Santa Caterina, punta della Campana e punta Grossa.
Doppiata punta Faraglione si costeggia la piana coltivata del Bosco: si passano punta del Ferro e punta Sottile estremo Ovest dell’isola. Lungo la costa sud vi sono gli isolotti Galera, Galeotta e Prèveto. Costeggiando la pianura ad est si raggiunge punta Fànfalo, la più meridionale dell’isola. Da questa si ritorna al porticciolo passando per Cala Azzurra, Bue Marino, Cala Rossa, superando le cave di tufo a mare.

Il Castello di Punta Troia è uno dei monumenti più antichi di Marettimo. Originariamente era una torre saracena. Attorno al 1140 Ruggero II, re di Sicilia, trasformò la torre in un vero castello. Il sito nel tempo è stato anche un rifugio di pirati e corsari. Con la Rivoluzione francese il "Real Castello del Maretimo" divenne un terribile prigione, soprattutto per prigionieri politici: nel 1793, il Castello contava ben 52 prigionieri politici, ammassati in una prigione ricavata in una vecchia cisterna detta "la Fossa". Le condizioni della prigione vennero descritte nelle sue Memorie da Guglielmo Pepe, che vi fu rinchiuso dal 1802 al 1803. Nel 1844 il re Ferdinando II, dopo averlo ispezionato, decise di chiudere la prigione. Durante le “grandi” guerre venne adibito a punto di avvistamento militare. Il Castello ospiterà un MUSEO DELLE CARCERI e un OSSERVATORIO della FOCA MONACA dell’Area Marina Protetta delle Isole Egadi.

La festa del SS. Crocifisso – Favignana – 14 Settembre

A Favignana particolarmente sentita è la festa del SS. Crocifisso. Questa ricorrenza affonda le radici in una leggenda che risale ai primi del 1400: il ritrovamento da parte di un sordomuto di un’immagine del Cristo in Croce raffigurata nel tufo all’interno di una grotta nei pressi del cimitero. Questa miracolosa scoperta fece nascere una grande venerazione della croce da parte degli isolani, trasformandola nel principale oggetto di culto dell’isola. Nel luogo della scoperta fu edificata  una chiesa. Nel XIX secolo un orefice trapanese commissionò una croce di legno sulla quale riprodusse l’originaria effige ritrovata nella grotta. Nel 1837 Favigana fu colpita dal colera, così gli isolani decisero di portare la Croce nella Chiesa Madrice, chiedendo l’intercessione per mettere fine alla piaga che stava colpendo la comunità e da quel momento il Crocifisso rimase nella chiesa. Da allora il 14 settembre di ogni anno il SS. Crocifisso viene portato in processione per le vie del paese e festeggiatp con giochi pirotecnici.

La Madonna del Rosario – Favignana – Prima domenica di Ottobre

Altra festa sentita nell’isola di Favignana e quella della Madonna del Rosario, che si trova nell’omonima chiesa in contrada Piana, è considerata la protettrice dei pescatori. Viene festeggiata ogni anno con una processione che si svolge ogni prima domenica di ottobre e che termina al porto dove i pescatori suonano con le loro imbarcazioni in onore della Madonna.

L’Assunzione – Favignana e Marettimo – 14 e 15 Agosto

Il 14 e 15 agosto, sia a Favignana che a Marettimo, ha luogo la suggestiva processione di barche in mare in onore dell’assunzione della Vergine Maria. In particolare la notte del 14 agosto si accendono numerosi falò in onore della Madonna.

S.Giuseppe – Favignana, Levanzo e Marettimo – 18, 19 e 20 Marzo

La festa sicuramente più conosciuta è quella in onore del santo patrono di Marettimo San Giuseppe, che viene festeggiato in modo ricco anche a Favignana e a Levanzo.
Ha la durata di tre giorni (18, 19 e 20 marzo) ed inizia con la banda musicale che si esibisce per le vie del paese. La sera si svolge il rito della “Duminara”, durante la quale si bruciano in piazza tre fascine di legna che simboleggiano i componenti della Sacra famiglia. Nelle case è tradizione allestire l’altare di San Giuseppe, un altare votivo con l’effige del santo, e preparare i “panuzzi” , che vengono benedetti ed esposti sull’altare e su una tavola imbandita in onore del santo. Il giorno di San Giuseppe si allestisce in piazza un palco dove si svolge il tradizionale pranzo dei Santi, in occasione del quale vengono offerti ai presenti dolci caratteristici dell’isola. La processione, la distribuzione dei panuzzi, gli spettacoli e giochi di intrattenimento completano la festa in onore del Santo.

Spiagge

La Spiaggia Lido Burrone di Favignana
è situata sulla costa sud orientale dell'isola e rappresenta la spiaggia più grande e più bella di tutta Favignana. Si tratta di una lunga spiaggia sabbiosa, caratterizzato da un fondale basso e sabbioso. Per raggiungerla si supera il paese di Favignana, si prende la strada parallela alle carceri e di lì a poco si trova una strada asfaltata che porta alla spiaggia.

La Spiaggia Calamoni di Favignana
è situata sulla costa meridionale dell'isola, poco ad est del villaggio di pescatori di Punta Longa. La spiaggia è più precisamente costituita da una serie molto suggestiva di calette rocciose e sabbiose, dal fondale basso e con numerosi scogli. Gli accessi più agevoli per entrare in acqua sono due: il primo da una bella spiaggetta sabbiosa, il secondo da una caletta fatta di rocce particolarmente piatte.

La spiaggia Cala Rossa di Favignana
è situata sul versante nord orientale dell'isola. Si tratta della spiaggia più bella e rinomata di Favignana e si presenta come un grande anfiteatro roccioso che digrada dolcemente nel marei. Il litorale è caratterizzato da grandi scogli appiattiti; solo più ad ovest si trova un piccolo tratto di litorale sabbioso. Per raggiungere la cala, superato il centro abitato di Favignana, si segue la litoranea settentrionale dell'isola, fino al bivio in cui la cala è indicata. La strada continua per un paio di chilometri, portando ad un punto panoramico in cui si deve lasciare l'auto e si può vedere la spiaggia dall'alto.

La Spiaggia Praia di Favignana
è situata sulla costa settentrionale dell'isola, adiacente al centro di Favignana. Si tratta di una bella spiaggia di sabbia  dal fondale che digrada dolcemente verso il largo. Per la vicinanza con il centro abitato è dotata di ogni servizio.

La Spiaggia Cala Azzurra di Favignana
è situata sul versante sud orientale dell'isola, in una zona particolarmente protetta dai venti. Si tratta per la precisione di due spiaggette di sabbia bianca finissima separate l'una dall'altra da un alto sistema di scogli,  caratterizzato da un fondale basso, anche a distanza dalla riva. La cala si raggiunge dal centro abitato di Favignana doppiando Punta Fanfalo ed andando verso Punta Marsala, che è nei pressi della piccola baia.

La Spiaggia Cala del Pozzo di Favignana
è situata sulla costa nord occidentale dell'isola nei pressi di Punta Faraglione, in una bellissima baia fatta di scogli e spiagge sabbiose. E' inoltre una delle spiagge più riparate dell'isola dal vento di scirocco, offrendo così un mare quasi sempre calmo.

La spiaggia Cala Rotonda di Favignana
è situata sulla costa occidentale dell'isola. La si raggiunge percorrendo la strada che da Calagrande porta al villaggio Approdo di Ulisse. Si tratta di una spiaggia splendida di sabbia e scogli. E' una delle cale più protette dai venti grazie alla sua particolare forma rotonda ed è molto suggestiva, soprattutto per gli imponenti scogli che si immergono nel mare ed assumono le forme più strane.

La Spiaggia Punta Longa di Favignana
è situata sulla costa meridionale della bella isola a farfalla. Si tratta di una lingua di terra, preceduta da un piccolo villaggio di pescatori. Il mare che bagna Punta Longa è cristallino e l'ingresso nelle sue acque richiede molta attenzione per gli scogli frastagliati da superare per bagnarsi.  

Cala Bue Marino di Favignana
è situata sulla costa orientale dell'isola, tra Cala Rossa e Punta Marsala. Si tratta di una delle discese al mare più suggestive dell'isola, con un mare dai fondali splendidi, cristallino e profondo. La Cala si trova inoltre in una zona di estrazione del tufo. La cala, che prende il nome dalla foca monaca che un tempo risiedeva nella zona, offre anche l'opportunità di stare all'ombra in tutte le ore del giorno.

Cala Faraglioni di Favignana
è situata sulla costa settentrionale dell'isola, sulla punta più a nord. Vista la sua remota posizione, la cala non è facilmente raggiungibile, in quanto bisogna intraprendere una stradina molto tortuosa. Si tratta di una piccola spiaggia sabbiosa , caratterizzata da una particolare forma semicircolare e bagnata da un mare turchese. Anche da Cala Faraglioni è possibile inoltre raggiungere a nuoto le belle grotte naturali che caratterizzano tutta Favignana, grazie ad un muro naturale alle sue spalle, regala durante tutta la giornata una piacevole ombra.

Informazioni e accoglienza turistica Favignana
Per ricevere maggiori informazioni turistiche per visitare il Comune la sua storia i monumenti da visitare, riserve naturali e spiagge, visite guidate, orari di apertura, biglietti d'ingresso, numeri utili per il turista, strumenti per programmare una vacanza, cosa fare, dove mangiare, dove dormire. offerte di soggiorno e pacchetti di viaggio da parte di alberghi e operatori turistici locali.

Per comunicazioni o collaborazioni, il tempo che potete dedicare da parte vostra ad aiutarci a titolo gratuiito, per meglio potere sviluppare le pagine del sito, potreste farlo inviando il vostro materiale.
Ogni Vostra opera inviata, ci autorizza automaticamente e tacitamente alla sua eventuale pubblicazione gratuita per tutte le volte che il nostro circuito lo riterrà opportuno. Resta inteso che la proprietà del materiale è comunque degli autori che ci autorizzano.
Torna ai contenuti | Torna al menu