feste e sagre tortorici - ClickSicilia Informazioni Turistiche

Vai ai contenuti

Menu principale:

feste e sagre tortorici

Feste e sagre Sicilia > feste Messina e provincia

Festa di San Sebastiano a Tortorici 20 gennaio

si svolge la festa in onore del patrono San Sebastiano, tradizionale "Processione dell'Alloro".


20 Gennaio e il 9 Maggio la festa di San Sebastiano martire patrono del paese

Soldato romano convertitosi al cristianesimo venne legato ad un albero d'alloro e martoriato con le frecce, sotto l'imperatore Diocleziano si adoperò per convertire alla fede cristiana i detenuti delle carceri, scoperto fu denunciato e dopo essere stato indotto all'abiura lo fece trafiggere dai suoi arceri, La vara viene portata a spalla da trentadue nudi, il 18 gennaio nella CHIESA di S. Maria, il Santo viene portato fuori dalla cella e vestito con l'oro che i devoti nel tempo hanno donato e si procede all'esposizione del Santo ai fedeli, questo rito è chiamato « la Prova ». La festa cade sempre il 20 Gennaio, i devoti che hanno un voto da sciogliere, vanno nudi al Santo, gli uomini, in segno penitenziale vestono di bianco con camicia e pantalone, un fazzoletto piegato a mo di triangolo al cinto e a piedi nudi.
il 20 gennaio a mezzogiorno inizia la Processione per le vie della Città. La prima tappa della Processione è nel Fiume Calagni dove i devoti fanno sostare la vara invocando la grazia, questo rito rappresenta il complesso rapporto della Città di Tortorici con i fiumi, Dopo la sosta nel Fiume Calagni dove venne ritrovata la campana, inizia la « questua», il Santo viene portato per le vie della Città rientrando nella CHIESA di S. Nicolò dove permane fino all'ottava.
Nell'ottava continua la questua nella parte alta della Città. Al termine della questua c'è la Processione di saluto: le donne nude precedono la vara, mentre gli uomini nudi portano o seguono la stessa, al termine il Santo rientra nella CHIESA di S. Maria salutando i fedeli con i tradizionali giri 
25 marzo processione della Santissima Annunziata


A Pasqua

Il venerdì nel primo pomeriggio viene portato in processione il Crocifisso, in serata parte la processione dei misteri con il cristo nell'orto degli ulivi , il Cristo alla colonna , il Crocifisso , il Cristo morto nell'urna e la Madre Addolorata.

Festa delle tre verginelle I° domenica di Agosto Si narra che tre fanciulle si erano recate con il padre nel bosco e che, allontanatesi da lui, incontrarono uno sconosciuto il quale, con lusinghe e moine, voleva convincerle a cedere ai suoi illeciti desideri. Le tre ragazze si rifiutarono e neanche le minacce riuscirono a farle cedere. Così l’uomo prese una scure e incominciò a colpire le malcapitate. Dalla sua furia una delle tre non riuscì a salvarsi, sul luogo dove cadde il corpo esanime prese a sgorgare una fonte che ben presto si rivelò miracolosa: chi si inginocchiava con animo puro poteva avvertire il gorgoglio dell’acqua ed essere risanato dai propri mali. In questo luogo, in alta montagna, è stata costruita una Chiesetta, che ogni anno è meta di un tradizionale pellegrinaggio.


Informazioni e accoglienza turistica
Informazioni turistiche Città e Paesi, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune.
Per comunicazioni o collaborazioni, il tempo che potete dedicare da parte vostra ad aiutarci a titolo gratuiito, per meglio potere sviluppare le pagine del sito, potreste farlo inviando il vostro materiale.
Ogni Vostra opera inviata, ci autorizza automaticamente e tacitamente alla sua eventuale pubblicazione gratuita per tutte le volte che il nostro circuito lo riterrà opportuno. Resta inteso che la proprietà del materiale è comunque degli autori che ci autorizzano.
Per contatti: info@clicksicilia.com
Torna ai contenuti | Torna al menu