Itinerario turistico approdo Balestrate - Itinerari in Sicilia

Vai ai contenuti

Itinerario turistico approdo Balestrate

Le escursioni dal porto vi consentiranno di fare dei giri turistici per vedere molte località e siti turistici

Dall'approdo turistico di Balestrate si sviluppano diversi percorsi, le escursioni dal porto vi consentiranno di fare dei giri turistici per vedere molte località e siti turistici

Balestrate, centro agricolo e vivace stazione balneare, da recente ha assunto un ruolo importante nel circuito del turismo nautico. Da questo approdo si propone il seguente itinerario:
Balestrate - Alcamo - Camporeale - San Cipirello - San Giuseppe Jato - zona archeologica Ietas Monte Jato - Partinico - Trappeto Percorrendo la SS 187, in direzione Castellammare, si incontra Alcamo Marina e la deviazione che conduce ad Alcamo importante centro agricolo, dedito soprattutto alla vinicoltura, e polo industriale. Significative le presenze monumentali tra cui il castello trecentesco. Il monte Bonifato che sovrasta la cittadina accoglie la Riserva di Bosco d'Alcamo. Usciti da Alcamo si prosegue per circa 16 km sino a Camporeale, paese ricostruito dopo il terremoto del 1968 dove è da visitare il palazzo del Principe. Da Camporeale si prosegue per circa 6 km sino all'innesto con la strada che, svoltando a sinistra, conduce dopo circa 8 km a San Cipirello. Qui si trova l'Antiquarium che conserva i reperti rinvenuti nel Parco archeologico di Monte Jato, l'antica Ietas, situato tra San Cipirello e San Giuseppe Jato e raggiungibile anche attraverso percorsi naturalistici. Le vestigia più importanti riguardano la parte greca, il teatro l'agorà ed il bouleuterion risalenti al IV sec. a.C. Quasi senza soluzione di continuità si raggiunge San Giuseppe Jato, centro agricolo dal territorio ricco di insediamenti produttivi come l'antico Mulino del Principe. Usciti da San Giuseppe e San Cipirello si ridiscende verso il mare costeggiando l'invaso del lago Poma, e dopo circa 10 km si raggiunge Partinico centro dall'economia agroalimentare noto per la qualità dei suoi vini. Da visitare il museo Civico, la chiesa Madre di origine cinquecentesca, la chiesa di San Leonardo e la lussureggiante villa Comunale con il neoclassico Chiosco della musica, il Castello di Ramo e la Torre Albachiara una delle torri di avvistamento che connotano il territorio circostante. Da Partinico si riprende la discesa sino a Trappeto e da qui si ritorna a Balestrate per la SS 187 o per la strada costiera. L'itinerario, anche per la possibilità di seguire dei percorsi che ripropongono gli antici tracciati ricchi di testimonianze storiche e naturalistiche della Valle dello Jato, assume grande valenza culturale.



I comuni della Sicilia sono 390, distribuiti nelle 9 province regionali. Tra mare, monti, architettura barocca, teatri antichi, borghi, miniere di zolfo vulcani attivi, qui vi raccontiamo le città ed i comuni della Sicilia.
Ogni comune ha una storia che affonda le radici in tempi lontani, con un patrimonio artistico, culturale e paesaggistico che è tra i più ricchi d'Italia.
Torna ai contenuti