Itinerario cantine del vino malvasia - Itinerari in Sicilia

Vai ai contenuti

Itinerario cantine del vino malvasia

MALVASIA DELLE LIPARI D.O.C.
D.P.R. 20/SETTEMBRE/1973
Art 1 La denominazione di origine controllata “Malvasia delle Lipari” è riservata al vino bianco che risponde alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel presente disciplinare di produzione.
Art 2 Il vino a DOC “Malvasia delle Lipari” deve essere ottenuto dalle uve provenienti dai vigneti composti dai vitigni nella proporzione indicata a fianco di ciascuno di essi: Malvasia di Lipari massimo 95% Corinto nero dal 5 all’8%
Art 3 Le uve destinate alla produzione del vino a DOC “Malvasia delle Lipari” devono essere prodotte nell’arcipelago delle isole Eolie o Lipari in provincia di Messina.

Malvasia è un termine con il quale vengono indicati numerosi vitigni, per cui è anche appropriato parlare di "Malvasie". Alcuni di questi si differenziano notevolmente tra loro per morfologia delle piante, colore, sapore e composizione biochimica del frutto, precocità di maturazione, produttività ed attitudine alla vinificazione.
L'origine del nome è da attribuirsi ad un vino che era prodotto a Malta, si trattava di un prodotto di pregio commercializzato da Venezia. Dopo la conquista da parte degli Arabi dell'isola nell'870 d.c. i commerci si interruppero, si deve ai veneziani l’uso di tale appellativo per indicare prima i vini dolci ed alcolici provenienti dalla parte orientale del Mediterraneo

All’atto dell’immissione al consumo, deve rispondere alle seguenti caratteristiche:
colore: giallo dorato o ambrato;
profumo: aromatico, caratteristico;
sapore: dolce, aromatico, armonico;
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol.;
titolo alcolometrico volumico effettivo minimo: 8,00% vol.;



Torna ai contenuti