Itinerario turistico dei laghi in Sicilia - Itinerari in Sicilia

Scegli tra gli itinerari in Sicilia, sará facile trovare un itinerario tra i molti proposti, si verrà accompagnati verso luoghi e percorsi culturali ed enogastronomici.
Vai ai contenuti

Itinerario turistico dei laghi in Sicilia

Itinerario dei laghi in Sicilia

Itinerario dei laghi in Sicilia, per conoscere la regione è possibile anche realizzare un percorso tra i laghi ed i bacini artificiali , non solo mare, per una gita on the road.
Come indicato dal nome, questo itinerario è dedicato a tutti coloro che vogliono conoscere i Comuni i borghi, la cultura, la storia e le attrazioni.
Qualità, autenticità, paesaggi stupendi nonché buon cibo, questo è l’itinerario per voi. Da percorrere è in moto in bicicletta. Troverete arte cultura, tradizioni, un giro perfetta per gli amanti della cultura.
Itinerario dei Laghi i Comuni
Caccamo, diga Rosamarina fiume San Leonardo; Il Castello,eretto su un alto basamento roccioso a dominare il paesaggio, luogo di guardia e di controllo, fortezza maniero signorile che nell'ampio giro delle corti e nei saloni organizza la sua funzione di residenza e di rappresentanza, da non perdere una visita alle chiese.

Piana degli Albanesi e Monreale, lago Scanzano; ha conservato la propria identità etnico - linguistica, ed è la più importante Colonia albanese di Sicilia.

Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela, lago di Piana degli Albanesi, i cannoli sono i dolci più noti di Piana degli Albanesi, motivo di forte richiamo turistico.

Partinico, lago Poma; la viticoltura rappresenta il settore economico portante.

Trapani, lago Rubino; offre diverse possibilità al turista: mare, cultura.

Castelvetrano lago della trinità; ha un interessante centro storico tra pregevoli chiese, palazzi nobiliari e il sistema delle piazze, Merita una visita il Museo Civico.

Contessa Entellina, lago Garcia; ricade nel Parco dei Monti Sicani, due aree archeologiche, Riserva Naturale Integrale Grotta di Entella, l'Antiquarium G. Nenci, un consistente patrimonio culturale.

Sambuca di Sicilia, Santa Margherita di Belice e Sciacca, lago Arancio; A due passi dalla valle dei templi, da Sciacca e da Menfi, Sambuca di Sicilia è un borgo di origine saracena che ha mantenuto inalterato nel tempo un fascino davvero speciale che non a caso gli è valso l'inserimento nel circuito dei Borghi piú Belli d'Italia; a Santa Margherita del belice da non perdere Palazzo Filangeri Cutò il museo del Gattopardo; Sciacca è una delle città più famose della Sicilia grazie ai suoi monumenti, alla sua affascinante storia, castelli e chiese da visitare, famosa tra lìaltro per il suo carnevale e alle terme selinuntine e delle Acquae Labados, che ne hanno fatto la città delle terme.

Castronovo di Sicilia, lago Fanaco;

Bivona ed Alessandria della Rocca, lago di Magazzolo; è sede del Parco dei Monti Sicani
Interessante da visitare la Chiesa Madre edificata nel XI secolo e intitolata a Santa Maria del Pilarl, la chiesa del Carmine con annesso l'ex convento dei carmelitani e il famoso santuario di Santa Maria della Rocca, la chiesa dedicata a S. Francesco con annesso un convento dei Padri Minori Riformati.
Itinerario dei Laghi i Comuni
  • Lentini, lago di Lentini

  • Aidone, Ramacca, lago di Ogliastro; soprannominato “Il Balcone di Sicilia”,  dal suo belvedere, offre un’ ampia panoramica della Piana di Catania, dell’ Etna, e dei monti Erei. Il territorio aidonese, condivide i boschi con le vicine città di Piazza Armerina ed Enna. E’ sede di un importante sito archeologico, Morgantina

  • Regalbuto, lago Pozzillo; numerose sono le chiese da visitare

  • Leonforte, Enna, lago Nicoletti; numerose i monumenti e le chiese caratteristica la Granfonte o fontana dei 24 cannoli.

  • Enna, lago Pergusa; Enna è il centro geometrico dell'isola e un osservatorio privilegiato, dal quale lo sguardo spazia a 360°C su tutta la Sicilia. il Castello di Lombardia è l'architettura più rappresentativa, oltre alla torre di federico, alla rocca di Cerere ed il Duomo, da non perdere una visita al Museo Alessi.

  • Enna, Villarosa, lago Morello di Villarosa;

  • Naro, diga di San Giovanni; Naro è situato sull’alto di un colle circondato per tre lati dal fiume omonimo; fra i centri della zona è quello che conserva meglio la sua monumentale veste barocca, paragonabile soltanto a quella di Noto, tra chiese castello, fu città regia con Federico II di Svevia, che nel 1233 le diede il titolo di "fulgentissima"; essa conobbe infatti un periodo di grande splendore tra il XIII ed il XIV sec. grazie alla sua posizione strategica che la pone a guardia di un vasto territorio.

  • Bivona ed Alessandria della Rocca, lago di Magazzolo; Bivona tra chiese antichi palazzi e fontane, fa parte del parco dei Mnti Sicani; Alessandria della Rocca piccol centro, l’attuale denominazione nel 1862 dalla chiesa di S. Maria della Rocca che sorge accanto ad una massiccia rupe a circa un chilometro dall’abitato. Una leggenda narra che proprio su questa rupe ad una popolana, intenta a raccogliere delle verdure, sia apparsa la Madonna indicandole di scavare proprio nel punto dove si trovava. Venne rinvenuta una statua della Vergine risalente al VI secolo,

Scopri la Sicilia, le località, le migliori cose da fare e vedere

La Sicilia non la si può descrivere in poche parole, l’isola racchiude l’eredità delle culture che si sono susseguite, ognuna ha lasciato testimonianze, architetture, castelli e città barocche, luoghi da favola, per visitarla ed apprezzarne i luoghi più importanti, scegliete uno, cultura, natura, storia, mare.
Torna ai contenuti