Itinerario del barocco ennese - Itinerari in Sicilia

Vai ai contenuti

Itinerario del barocco ennese

Un Itinerario dell’Arte Barocca nell'ennese
Un Itinerario dell’Arte Barocca nell'ennese, Chiese, Ville e Dimore Storiche, l'intento è quello di proporre un ipotetico itinerario che oltre ai luoghi più conosciuti dell’architettura barocca, vengono menzionati anche alcuni piccoli centri dell’entroterra siciliano.

  • Enna, itinerario del barocco nel comune
Itinerario del barocco ennese ad Enna
Il Duomo e le chiese barocche di Enna
Il Duomo di Enna è un’interessante testimonianza di architettura barocca. La chiesa, intestata alla compatrona della città, è stata eretta sulle rovine del Tempio di Proserpina, nel 1307, per ordine di Eleonora d'Angiò, moglie di Federico III d'Aragona In particolare, fu ricostruito in stile barocco tra il XVI e il XVII secolo conservando le antiche absidi gotiche. Al suo interno conserva bassorilievi di Giandomenico Gagini. Dall'esterno come una grande chiesa a pianta di croce latina, con una facciata principale cui si accede da un'ampia gradinata, sormontata dall'imperiosa torre campanaria, quest'ultima su due alti livelli di forma quadrangolare, l'interno del Duomo, a tre navate con colonnati in basalto nero le cui basi e i capitelli sono stati forgiati dal Gagini con figure mostruose, presenta un vasto soffitto ligneo a cassettoni, intagliato riccamente, sia nelle tre navate quanto nel transetto

Altri esempi del barocco ennese: La Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio che presenta all’interno, un’unica navata, in stile barocco l'edificio presenta un'interessante pianta ottagonale e affreschi del pittore fiammingo Borremans (1720 – 1723) nelle mensole decorate con volute e testine angeliche a sostegno delle sei statue di santi particolarmente venerati dal sodalizio: San Gregorio Nazianzeno, San Nicola da Tolentino, San Domenico di Guzman, Santa Caterina da Siena, Santa Cristina e Santa Domenica, all’esterno, un portale tipico del periodo barocco.

La Chiesa di San Giuseppe ( XVII sec.), con facciata di stile barocco, ospita la confraternita che porta lo stesso nome. La confraternita ora risiede nella vecchia chiesa di San Benedetto, in un grande edificio che comprende anche il vecchio monastero di San Benedetto al cui interno custodisce oltre a dipinti di notevole fattura la statua della Sacra Famiglia, del falegname Greca, vissuto nel XVII secolo ad Enna.

La Chiesa di San Francesco di Paola o Del Santo Padre con pregevoli stucchi barocchi ed una statua in marmo della Madonna del Loreto del Gagini.

La Chiesa di SS. Salvatore (1261) al cui interno è presente un soffitto a cassettoni di legno intagliato in stile barocco

La Chiesa di San Marco, costruita sui resti di una precedente sinagoga, a navata unica in stile barocco e con pregevoli stucchi in oro zecchino.

Torna ai contenuti