Licodia Eubea guida turistica - Sicilia Informazioni Turistiche

Vai ai contenuti

Menu principale:

Licodia Eubea guida turistica

Guida turistica Licodia Eubea

Licodia Eubea sorge a 600 metri di altezza sul livello del mare, sul versante nord-occidentale dei Monti Iblei, e si adagia su due colli, quello del Castello medievale e quello del Calvario. Tra i due colli giace il quartiere Carmine con l'omonima chiesa.

Il più grande corso d'acqua che attraversa il comune di Licodia Eubea è il fiume Dirillo, che forma nel suo territorio il Lago Dirillo, un bacino artificiale.

Il Patrimonio architettonico :

La chiesa Matrice dedicata a Santa Margherita, Patrona di Licodia Eubea, è situata in Piazza Vittorio Emanuele.
I lavori per la sua costruzione pare che abbiano avuto inizio intorno all'anno 1600, la Chiesa divenne Matrice nel 1621, assumendo così il ruolo - guida della vita religiosa locale.
Distrutto dal terremoto del 1693, il tempio venne ricostruito intorno all'unica ala rimasta in piedi, che corrisponde all'odierna Cappella di S. Antonio, e consacrato e aperto al culto nel 1738.
Per accedervi bisognava arrampicarsi per la collinetta e nel 1893, su progetto dell'ingegnere Antonio Astuto di Licodia, si provvide a sistemare la Piazza e a costruire la gradinata.
La pianta della chiesa è in stile basilicale a tre navate, divisa da due filari di cinque colonne e dotata di tre absidi.
Il presbiterio, in seguito alle disposizioni del Concilio Vaticano II, subì profonde modifiche e fu eliminata l'artistica balaustra.
Il prospetto, in stile barocco, venne ultimato dopo la costruzione della Chiesa.
Nella sua parte centrale spiccano lo stemma gentilizio della famiglia Santa Pau e alcuni elementi decorativi, capitelli, fregi, mascheroni, due medaglioni con i busti dei SS. Pietro e Paolo, tipici del tardo barocco

Chiesa e Convento dei cappuccini

Il convento, che risale al 1568, risulta ubicato nella parte Nord del centro abitato, in contrada Ariceddi.
La chiesa dedicata a S. Maria degli Angeli, sorta contemporaneamente è a fianco alle fabbriche del convento. Anche se molto piccola nelle dimensioni, è la più bella e la meglio conservata, insieme alla chiesa dell'Ospedale, delle chiese presenti nel territorio licodiese. La primitiva fisionomia del convento fu modificata dal crollo avvenuto nel 1693, rimase in piedi l'ala sinistra dove ancora si conservano le celle cinquecentesche, parte del chiostro e la piccola cappella, posta sullo stesso corridoio delle celle. Il portico del chiostro, in pietra intagliata, con le volte a crociera e con la sovrastante terrazza, fu realizzato nella prima metà del XVII secolo.Uno stemma con le insegne araldiche dei Santapau sovrasta una porta del cortile interno. All'interno della chiesa, di notevole pregio artistico è la custodia  Settecentesca dell'altare maggiore, in legno intarsiato, simile a quella del convento di Mazzarino in provincia di Caltanissetta.

Chiesa di Santa Lucia al Borgo

La chiesa di Santa Lucia, in origine dedicata a San Giovanni e quindi a San Nicolò, si trova nel quartiere Borgo, il nucleo più antico di Licodia che si estende sotto il castello.
Essa, insieme alla chiesa di Sant' Antonio, è l'unica costruzione sacra risalente all'inizio del 1300 ancora conservata.
Quando, nel 1945, divenne parrocchia, la struttura architettonica subì notevoli trasformazioni.
La chiesa dell'Ospedale si trova ubicata nella zona centrale dell'abitato, in Corso Umberto. La sua costruzione risale al 1607, durante il regno di Filippo III di Spagna e sotto il marchesato di Vincenzo Santapau.

La chiesa del Calvario, detta anche Madonna della Provvidenza, si trova ubicata a nord del paese ed è una tra le più antiche costruzioni sacre di Licodia. Nel 1693 resistette al terremoto,  successivamente a causa delle cattive condizioni, fu ricostruita ad opera del cappellano don Felice Accardo e nel 1773 i lavori furono terminati.

Licodia Eubea informazioni turistiche sul patrimonio architettonico
Informazioni e accoglienza turistica a Licodia Eubea
Per ricevere maggiori informazioni turistiche per visitare il Comune la sua storia i monumenti da visitare, riserve naturali e spiagge, visite guidate, orari di apertura, biglietti d'ingresso, numeri utili per il turista, strumenti per programmare una vacanza, cosa fare, dove mangiare, dove dormire. offerte di soggiorno e pacchetti di viaggio da parte di alberghi e operatori turistici locali.

  • Licodia Eubea, informazioni turistiche, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune.
  • Pro Loco o ufficio di informazione turistica, la promozione turistica, culturale, ambientale e sociale del territorio.
  • Le Guide turistiche di Catania possono organizzare un programma su misura delle vostre esigenze compatibile con i vostri tempi.
  • Potreste anche rivolgervi ad un Accompagnatore turistico per fornirvi assistenza durante il viaggio fornendo informazioni sui luoghi di interesse turistico e sulle zone di transito.

Trovare e scegliere dove dormire, il vostro alloggio
Trovare e scegliere dove dormire, il vostro alloggio, l'albergo preferito

Se state pianificando una vacanza e dobbiamo scegliere dove dormire, la scelta dipende dalle vostre preferenze e necessità, per aiutarvi a decidere dove alloggiare durante la vacanza, qui potete consultare tutti i recapiti delle attività ricettive presenti nel Comune, quali Alberghi, Bed & Breakfast, Agriturismo e altro ancora quali Case vacanza, Villaggi e Camping.

Visitate www.incomingsicilia.it per tutte le tipologie di alloggio.





Comuni confinanti
Caltagirone, Chiaramonte Gulfi (RG), Giarratana (RG), Grammichele, Mazzarrone, Mineo, Monterosso Almo (RG), Vizzini.

Torna ai contenuti | Torna al menu