Il Parco naturale dell'Alcantara - Sicilia Informazioni Turistiche

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Parco naturale dell'Alcantara

Il parco naturale dell' Alcantara
Il parco dell' Alcantara si riferisce ad un territorio che comprende sia la provincia di Messina e di Catania, a nord i Peloritani a ovest i Nebrodi a sud l' Etna, ad est il mar Ionio.

Il fiume Alcantara nasce dai Nebrodi a circa 1.400 m dalla Serra Baratta in Provincia di Messina, si dirigendosi impetuoso verso sud entra in Provincia di Catania giungendo in breve nella parte Nord della cittadina di Randazzo: qui cambia la sua direzione grazie al suo principale affluente il fiume Flascio, si dirige verso est compiendo praticamente un angolo retto. Da qui il fiume prende a scorrere tra il massiccio di origine vulcanica del monte Etna a sud e i contrafforti meridionali dei monti Nebrodi e Peloritani a nord, fungendo sino alla foce da confine tra le province di Messina e Catania. Dal comune di Moio Alcantara in poi il fiume inizia a scorrere per lo più incassato, lambendo i centri di Francavilla di Sicilia e Castiglione di Sicilia. Presso Motta Camastra in località Fondaco Motta, dopo aver ricevuto il torrente Zavianni, il fiume si inforra in un tratto ingolato costituito da lave basaltiche, vecchie di 300.000 anni, delle fessurazioni pre-etnee, le cosiddette Gole dell'Alcantara. Da Gaggi fino verso Calatabiano il fiume amplia l'alveo per tornare a restringersi in prossimità della foce, nel territorio di Giardini-Naxos, dove solcano le campate del famoso ponte di origine islamica Al qantarah (il ponte ad arco), dal quale derivò il nome di questo corso d'acqua. La foce avviene nel Mar Ionio e precisamente in loc. San Marco.
Nel suo scorrere verso valle fino alla foce il fiume superano dei pendii con rapide e cascate ed hanno scavato delle marmitte dette gurne, sono 16 piccoli laghi formati nel letto lavico del fiume Alcantara, di forma rotonda e ricadenti l'uno verso l'altro. La larghezza delle gurne varia tra i 5 e i 30 metri di diametro e la profondità dai 5 ai 10 metri. Le Gurne si trovano interamente nel territorio di Francavilla di Sicilia dietro il colle dove si trovano i ruderi del castello, l'ultima gurna si trova nelle vicinanze di Fondaco Motta. Un percorso alternativo: facendo tappa a Castiglione di Sicilia, è possibile visitare la chiesa di Santa Domenica o Cuba da cui si diparte un suggestivo sentiero che, costeggiando il fiume, arriva fino alle Gole dell'Alcantara.

In epoca preistorica il fiume percorreva un altro corso, l'odierno corso è frutto della lava , si tratta di un particolare magma molto fluido , e una volta raggiunto il corso del fiume si raffreddava repentinamente formando particolari colonnati basaltici, fra queste la più nota è quella in contrada Larderia meglio nota come Gole dell' Alcantara , situata fra Castiglione di Sicilia e Francavilla largo circa 5 metri ed alto fino a 50 metri dove si possono osservare i prismi basaltici.

Tra il Flascio e l'alcantara si è formato uno specchio d'acqua denominato lago Gurrida, vicino Randazzo, l'unico lago formato da uno sbarramento lavico dopo gli interventi di bonifica l'aspetto è molto mutato, e la sua superficie varia in base al periodo dell'anno.

Le sue acque superano cascate presso Passerella, Limuni Chiappa ed hanno scavato delle conche o piscine naturali , fra Castiglione e Motta Camastra delle gole profonde a Mitoggio ed in contrada Larderia le famose gole dell'Alcantara situate fra Castiglione e Francavilla

L'Alcantara anticamente era chiamato dai Greci Akesines e dai Romani Onobola. Il nome attuale deriva dal termine di origine araba Al qantar, ponte.

Dietro i ruderi del Castello, nel territorio di Francavilla di Sicilia, vi sono preziose testimonianze di archeologia industriale; l'energia cinetica dell'acqua che si trasforma in energia elettrica: vecchie turbine, paratoie, e poi giù, nella frazione di Fondaco Motta (comune di Motta Camastra ), e dopo su per la condotta forzata, il primo salto e fu la luce. La prima produzione di energia elettrica, fra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento a Mitogio, frazione di Castiglione Sicilia da cui è possibile accedere alla sponda destra del fiume Alcantara, ancora oggi il comune di Castiglione di Sicilia è produttore di energia elettrica. È per questa preziosa fonte di energia, che da Taormina, i turisti dell'Ottocento, partivano in carrozza alla volta di Francavilla per le cure termali (acque sulfuree).

info@parcoalcantara.it

Sede Amministrativa via dei mulini Francavilla di Sicilia
tel 0942 989911

Per le visite guidate del Parco
tel. : 0942989911
Fax 0942981038

Centro di Educazione Ambientale dell’Ente Parco Fluviale Alcantara
Tel. 0942/981038
I Comuni del Parco naturale dell' Alcantara
Per ricevere maggiori informazioni turistiche per visitare il Comune la sua storia i monumenti da visitare, riserve naturali e spiagge, visite guidate, orari di apertura, biglietti d'ingresso, numeri utili per il turista, strumenti per programmare una vacanza, cosa fare, dove mangiare, dove dormire. offerte di soggiorno e pacchetti di viaggio da parte di alberghi e operatori turistici locali.

  • Francavilla di Sicilia, informazioni turistiche, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune, è al centro della Valle dell'Alcantara, a nord dell'Etna, sulla riva sinistra del fiume Alcantara
  • Gaggi, informazioni turistiche, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune, è il primo centro che incontriamo nella Valle dell’Alcantara, a pochi chilometri dallo svincolo autostradale di Giardini Naxos. Si estende quasi totalmente nella pianura alla sinistra del fiume Alcantara ed il suo territorio posto a 110 mt. s.l.m
  • Graniti, informazioni turistiche, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune, si trova ad un'altitudine di 300 metri sul livello del mare. Sorge nella valle del torrente Petrolo, affluente di sinistra del fiume Alcantara
  • Moio Alcantara, informazioni turistiche, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune, si trova nella valle dell'Alcantara, ai piedi del monte Mojo Alcantara e alle falde dell'Etna sul fiume Alcantara
  • Roccella Valdemone, informazioni turistiche, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune, si trova a 813 m. s. l. m., ed ha una forma triangolare la cui base è situata in parte a nord ed in parte verso est, ai piedi della roccia che sovrasta il paese
  • Calatabiano, informazioni turistiche, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune, è posto a 62 metri d'altitudine, a meno di 3 chilometri dal mare Ionio. Il suo territorio, delimitato a nord dal corso del fiume Alcantara
  • Castiglione di Sicilia, informazioni turistiche, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune, è situata sul versante nord dell'Etna alt. 621 m slm
  • Malvagna, informazioni turistiche, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune,sorge in una zona montagnosa interna, posta a 710 metri sopra il livello del mare La Cuba A valle del paese di Malvagna si possono ammirare i resti di una caratteristica costruzione, essa viene chiamata dagli abitanti del luogo con il termine Cuba, termine derivante dall'arabo Kupa che significa cupola. L'edificio presenta una struttura a pianta quadrangolare con tre absidi
  • Motta Camastra, informazioni turistiche, cosa vedere, siti di interesse, monumenti e molto altro nella pagina dedicata al Comune,è situata su un costone di pietra arenaria a circa 450 mt. s. l. m La Grotta dei 100 Cavalli

Informazioni turistiche
  • Le pro loco o uffici di accoglienza turistica
  • Strutture turistiche ricettive quali : Alberghi, bed e breakfast, Agriturismo ed altro ancora su incomingsicilia.it
  • Le guide Ambientali Escursionistiche
  • Le Guide turistiche di Messina possono organizzare un programma su misura delle vostre esigenze compatibile con i vostri tempi
  • Potreste anche rivolgervi ad un Accompagnatore turistico per fornirvi assistenza durante il viaggio fornendo informazioni sui luoghi di interesse turistico e sulle zone di transito

Torna ai contenuti | Torna al menu