riserva naturale bosco malabotta - Sicilia Informazioni Turistiche

Vai ai contenuti

Menu principale:

riserva naturale bosco malabotta

Riserva naturale orientata Bosco di Malabotta

A pochi passi da Roccella Valdemone, paesino aggrappato su un costone roccioso meta di appassionati di free climbling, quest’area, posta sull’alta valle Alcantara guarda a non molta distanza ai Nebrodi ed alle Rocche del Crasto. La Riserva abbraccia i Comuni di Francavilla, Floresta e Patti.

Come raggiungerla:
Per arrivare alla riserva, da Messina si deve imboccare l’autostrada A19 PA-ME ed uscire allo svincolo per Falcone: da qui si segue la segnaletica per Montalbano Elicona. Superato l’abitato, si prosegue in direzione “Tripi”, fino al bivio che si trova poco oltre Portella Cerasa.
Quindi, si gira a destra e s’imbocca Contrada dell’Argimusco, procedendo per un centinaio di metri, dopodiché bisogna seguire a sinistra la carrareccia che porta sino all’ingresso del bosco.

Casetta Carbonai: area attrezzata sede di antichi insediamenti agro-pastorali. Seguire l’itinerario n. 2 della Forestale (torrente Licopeti– torrente Pistone-Casetta Carbonai).
Ufficio Provinciale Azienda (U.P.A.) di Messina, via Tommaso Cannizzaro n. 88, Messina - tel. 090.662820.
Ufficio speciale forestale di Messina, tel. 090.717904
Distaccamento forestale di Francavilla di Sicilia: tel. 0942.982188
Distaccamento forestale di Floresta: tel. 0941.662033
Distaccamento forestale di Patti: Via Mazzini, 3 – tel. 0941/22639
Ente Gestore: Azienda Regionale Foreste Demaniali

I Comuni: Montalbano Elicona
, Roccella Valdemone, Malvagna, Francavilla di Sicilia, Tripi

Il Bosco di Malabotta è punteggiato da numerose alture: Pizzo Castelluzzo, Serra Castagna, Pizzo Daniele e Pizzo Galera tutti rivestiti di fitto bosco

Come arrivarci: Si percorre l’autostrada A19 Palermo–Messina, uscita Falcone. Si seguono le indicazioni per Montalbano Elicona, superato l’abitato si prosegue in direzione Tripi. Al bivio di Portella Cerasa si va a destra verso Contrada Argimusco. Dopo un centinaio di metri, parte a sinistra una carrareccia che raggiunge l’ingresso del bosco.
Dalla A20 Catania-Messina, invece, uscita Giardini Naxos, si segue la SP fino al bivio per Roccella Valdemone. Giunti alla Portella s’imbocca a destra la strada che conduce sul Pianoro Argimusco fino ad incontrare la carrareccia che, a destra, conduce fino all’ingresso del bosco.

Riserve naturali Messina

La Riserva Tra la catena dei Peloritani ad est e i Nebrodi ad ovest, è la Riserva siciliana che rappresenta maggiormente le foreste che un tempo ricoprivano i rilievi dei Monti Nebrodi. Il Bosco di Malabotta si estende per circa 5 kmq e si compone di aree di eccezionale valore ecologico per via delle differenze di quota sul livello del mare.
Il paesaggio circostante ci riporta al Medioevo: paesini arroccati e castelli eretti in posizioni strategiche per il controllo del territorio e delle vie interne.
Curiosità Nel comune di Montalbano Elicona, sull’altopiano detto “Argimusco”, sono state rinvenute tracce di insediamenti umani di epoca preistorica ancora oggetto di studio: grossi macigni (megaliti) di forma e dimensioni tali da accendere la fantasia popolare. Alcuni studiosi vi hanno trovato forte somiglianza con i famosi dolmen e menhir attorno ai quali i popoli celtici solevano celebrare riti religiosi.

Riserve naturali Messina
Informazioni associazioni outdoor ed accoglienza turistica
Per ricevere maggiori informazioni turistiche sul comune guarda Città e Paesi di Sicilia la sua storia i monumenti da visitare, riserve naturali e spiagge, visite guidate, orari di apertura, biglietti d'ingresso, numeri utili per il turista, strumenti per programmare una vacanza, cosa fare, dove mangiare, dove dormire. offerte di soggiorno e pacchetti di viaggio da parte di alberghi e operatori turistici locali.
Torna ai contenuti | Torna al menu