riserva naturale grotta di entella - Sicilia Informazioni Turistiche

Vai ai contenuti

Menu principale:

riserva naturale grotta di entella

Riserva naturale Grotta di Entella

Ente Gestore: Club Alpino Italiano
Responsabile in loco:
R.N.I. Grotta di Entella
90030 Contessa Entellina
Tel. 347 4322207
grottaentella@neomedia.it

museidelbelice.altervista.org/blog/riserva-naturale-grotta-di-entella


Comune: Contessa Entellina

La Riserva Naturale Integrale Grotta di Entella è ubicata nella Sicilia centro-occidentale,
La riserva Naturale Integrale “Grotta di Entella”, è stata istituita nel 1995 dalla Regione Siciliana.
La gestione è stata affidata al Club Alpino Italiano - Sezione Sicilia.

riserva naturale grotta di entella

E’ una cavità ormai completamente inattiva al suo interno, perché non vi scorre più acqua. La parte attualmente rilevata ha uno sviluppo complessivo di circa 400 metri ma recenti esplorazioni, condotte dal personale della riserva e da alcuni volontari della Sezione C.A.I. di Petralia Sottana, hanno portato alla conoscenza di un nuovo ramo, posto a quota più alta degli altri livelli conosciuti di notevole interesse geologico, archeologico e speleologico.
Il tratto iniziale della grotta è costituito da una galleria a meandri lunga circa 10 metri e larga circa 1 metro attraverso la quale si raggiungono le parti più interne del sistema carsico sotterraneo, passando per grandi saloni, piccoli salti, tratti appena percorribili per le ridotte dimensioni, scivoli e pozzi che ammettono nei rami più alti della grotta. Questa, infatti, si sviluppa su almeno quattro differenti livelli di gallerie, ognuno dei quali testimonia lunghi periodi di stasi della falda idrica presente al di sotto della Rocca di Entella.
Le pareti sono costituite da macro cristalli di gesso, mentre splendide infiorescenze di cristalli di gesso, stalattiti e stalagmiti contribuiscono a rendere più suggestivo questo scenario da fiaba.

La leggenda
Nella memoria collettiva degli  abitanti di Contessa persiste la leggenda della Grotta dei Dinari, nome attribuito alla cavità carsica di Rocca d'Entella, oggi sito della Riserva Natuale, che la ritiene custode di tesori protetti da incantensimi e sortilegi. Secondo un’altra tradizione nella Grotta abita un mostro strisciante dalle quattordici teste: solo offrendogli giornalmente in pasto una fanciulla è possibile sedarne l’ira.


Torna ai contenuti | Torna al menu