La strada degli scrittori SS640 - La strada ed i parchi letterari degli scrittori in Sicilia

La Sicilia è una terra fiorente di storia, di tradizione e di cultura, tramandate al mondo attraverso le opere dei suoi figli che l’hanno raccontata con l’amore e la passione di coloro che vi sono nati
Vai ai contenuti

La SS 640 Strada degli Scrittori

La Strada SS 640 degli scrittori, è un itinerario che invita a ripercorre i luoghi vissuti e amati dagli scrittori e quelli descritti nei romanzi, a contatto con i volti e le variegate personalità ampiamente dettagliate in pagine e pagine di letteratura e di teatro, che hanno appassionato e formato intere generazioni.
La strada è la SS 640, che unisce cultura e turismo nei luoghi siciliani che hanno visto nascere e produrre scrittori di prima grandezza e molti altri, da Racalmuto a Porto Empedocle, passando per Favara e Agrigento fino a Caltanissetta.
La Strada degli Scrittori attraversa la Valle dei Templi, unendo i luoghi vissuti dai grandi autori, in un circuito turistico-culturale che induce il visitatore a intrattenersi per godere delle ricchezze artistiche, monumentali, archeologiche e naturalistiche, apprezzarne la tradizione enogastronomica.
In pochi chilometri si può vivere l’emozione di rivedere luoghi vissuti dagli scrittori o descritti nelle loro opere, ma si possono anche scoprire autentici tesori, che in quest’area sono contenuti: un percorso unico fatto di teatri, castelli, palazzi, musei, paesaggi mozzafiato.


La strada statale 640 Strada degli Scrittori (SS 640), nota impropriamente anche come scorrimento veloce Agrigento-Caltanissetta, già strada statale 640 di Porto Empedocle fino al 2016, è una strada statale italiana che collega Porto Empedocle allo svincolo di Caltanissetta sull'autostrada A19.
Lungo il suo percorso attraversa i territori comunali di Porto Empedocle, Agrigento, Favara, Racalmuto, Canicattì, Castrofilippo, San Cataldo e Caltanissetta.
In Sicilia non mancano gli spunti, un modo alternativo per scoprire la Sicilia, qui c'è un itinerario letterario, che ripercorre i luoghi vissuti e descritti da importanti scrittori siciliani.
La Strada degli Scrittori, è dedicato a Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia, Andrea Camilleri, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Antonio Russello e Rosso di San Secondo tra gli altri.

Mettiamoci in cammino, intraprenderemo un viaggio culturale sulle tracce dei grandi romanzieri, la marina di Vigata descritta da Andrea Camilleri, l’attuale Porto Empedocle, con la maestosa Torre Carlo V, la Chiesa Madre.

Proseguiamo verso uno dei luoghi più iconici è Girgenti o Agrigento, città natale di Pirandello, che è nota per le rovine dell'antica città di Akragas e la Valle dei Templi, un vasto sito archeologico con templi greci ben conservati,  il suo centro storico, la Cattedrale di San Geraldo, dov’è conservata la "lettera del diavolo", il manoscritto di Suor Maria Crocifissa, Beata Corbera citata da Giuseppe Tomasi di Lampedusa nel Gattopardo, il Monastero dello Spirito Santo, con le sue torte di mandorle fatte dalle suore, la Chiesa di Santa Maria dei Greci ed il Palazzo Episcopale. Ad ovest, è situata la Scala dei Turchi, un'insolita scogliera bianca che si affaccia sul mare, la miniera di sale di Realmonte con al suo interno .

La tappa successiva è Palma di Montechiaro, alla scoperta dei luoghi che hanno ispirato Tomasi di Lampedusa, da visitate il centro città, il palazzo e il monastero benedettino dove si possono gustare i dolcetti preparati secondo le antiche ricette dalle sapienti mani delle Benedettine, il castello Chiaramontano.

Proseguiamo verso Favara, in piazza Cavour si trova il castello dei Chiaramonte del 1200, la chiesa barocca del Rosario, la chiesa secentesca del Purgatorio e i palazzi ottocenteschi, senza dimenticare di visitare il , meta turistica d’arte contemporanea.

Racalmuto, la città che diede i natali a Leonardo Sciascia, qui potrete far visita alla casa dove nacque l'autore, da visitare il settecentesco Santuario di Maria Santissima del Monte, riconoscibile per lo spiccato stile barocco, il Municipio è ospitato dall’ex Convento di Santa Chiara, la Chiesa Madre di Maria Santissima dell’Annunciazione, Racalmuto è anche il paese delle fontane, possiamo anche trovare una .

Caltanissetta lontana dal mare, posta quasi al centro della Sicilia, poco valorizzata ma in realtà custodisce una lunga storia, da vedere la Chiesa di Sant'Agata al Colleggio e la Cattedrale Santa Maria La Nova, il Museo Tripisciano, il Castello di Pietrarossa, l'Abbazia Santo Spirito, il Monumento del Redentore.




Cose da fare e vedere in Sicilia

Se state pensando dove andare cosa fare in viaggio siete nel posto giusto.
Torna ai contenuti