Villarosa turismo, guida turistica del Comune - ClickSicilia Informazioni Turistiche

Vai ai contenuti

Villarosa turismo, guida turistica del Comune

Villarosa è ubicata tra i monti Erei, si sviluppa a 523 metri sul livello del mare, tra il fiume Imera ed il fiume Morello, è organizzata attorno ad una piazza di forma ottagonale

La cittadina conobbe la sua massima ricchezza quando le miniere di zolfo producevano a pieno ritmo.

la settecentesca Chiesa Madre San Giacomo
L'accesso della chiesa si apre fra due colonne e l'interno, ad una sola navata, ampia e luminosa, con la semplicità dello stile settecentesco, custodisce pitture anch'esse risalenti al secolo di costruzione, rappresentative di scene religiose che impreziosiscono le pareti cariche di stucchi. A destra dell'ingresso principale, troviamo l'antico "fonte battesimale", un tempo riparato da un cancello in ferro battuto e oggi utilizzato come acquasantiera e, inoltre, si possono ammirare due quadri che raffigurano, quello a sinistra le anime del purgatorio e quello a destra la Madonna del Carmine, compatrona di Villarosa. Negli anni '50 l'interno ha subito delle innovazioni. Gli altari che costeggiano il corridoio della chiesa, tre a sinistra e due a destra, ora in marmo, hanno sostituito quelli originali in legno rivestito di vetro colorato. L'altare Maggiore, è stato ricostruito. Anch'esso in legno con rivestimenti in vetro colorato, proponeva in basso al centro, sistemata in un catafalco, una Madonna dormiente; oggi prende il suo posto, riprodotto in marmo di vario colore, un pellicano la cui caratteristica è proprio quella di donare il suo sangue per amore dei figli e come tale simboleggia il sacrificio del Cristo, immolatesi sulla croce per la redenzione dell'intera umanità. Gli stalli in legno scolpito, che si trovano ai lati, sono stati demoliti unitamente al pulpito e il pavimento, originariamente in pietra, è stato rifatto in marmo. Sovrasta l'accesso laterale l'organo, anch'esso di epoca settecentesca, funzionante fino agli anni '30. Sopra l'ingresso della sacrestia, è ancora esistente un ballatoio, dal quale un tempo, i confrati di San Giuseppe assistevano alle celebrazioni. Nel 1924 uno degli altari, posti ai lati del corridoio centrale, venne dedicato a San Giacomo, Patrono di Villarosa e solennemente festeggiato il 10 agosto di ogni anno.

il Palazzo Ducale
il Museo Ferroviario della Zolfara e della Civiltà Contadina ed una escursione al lago Morello.
www.trenomuseovillarosa.com

Chiesa dell'Immacolata Concezione
Chiesa della Madonna della Catena
Convento dei Cappuccini
Palazzo Ducale
Torre dell'Orologio


Villarosa informazioni turistiche sul patrimonio architettonico
Informazioni e accoglienza turistica
Pro Loco o ufficio di informazione turistica, un’associazione costituita da volontari i quali si attivano per la promozione culturale, la valorizzazione del proprio territorio. del proprio comune.

Comuni confinanti
Alimena (PA), Bompietro (PA), Calascibetta, Enna, Santa Caterina Villarmosa (CL)

Per comunicazioni o collaborazioni, il tempo che potete dedicare da parte vostra ad aiutarci a titolo gratuiito, per meglio potere sviluppare le pagine del sito, potreste farlo inviando il vostro materiale.
Ogni Vostra opera inviata, ci autorizza automaticamente e tacitamente alla sua eventuale pubblicazione gratuita per tutte le volte che il nostro circuito lo riterrà opportuno. Resta inteso che la proprietà del materiale è comunque degli autori che ci autorizzano.
Per contatti: info@clicksicilia.com
Torna ai contenuti | Torna al menu