Tour delle tonnare siciliane - Itinerari in Sicilia, vuoi visitarla ma non sai da dove iniziare?

Itinerari in Sicilia

Se vuoi visitare la Sicilia e non sai da dove iniziare. Siamo qui per aiutarti. Scopri le migliori destinazioni in Sicilia e pianifica il tuo viaggio.
Che tu sia un appassionato di arte, di gastronomia o di natura, la Sicilia ha qualcosa da offrire a tutti. Esplora le strade, immergiti nelle acque cristalline o assapora i sapori autentici.  
Con i nostri itinerari e le nostre raccomandazioni locali, potrai vivere un'esperienza autentica e indimenticabile in questa meravigliosa isola mediterranea.



Vai ai contenuti
Le tonnare in Sicilia per la pesca del tonno con la mattanza vantano un'antica tradizione e sono state di grandissima importanza nell'economia dell'isola nel passato.
La pesca con la tonnara fu introdotta dagli arabi intorno all'anno 1000 è proseguita nel XIX secolo, ci fu la massima espansione, con la famiglia Florio che arrivò a possedere decine di tonnare siciliane.
Si tratta dei luoghi in cui si praticava la mattanza, cioè il tradizionale e antico metodo di pesca del tonno rosso. La maggioranza di queste tonnare siciliane sono attualmente in disuso ed abbandonate, alcune sono diventate musei, altre resort.


Ci sono alcune di Tonnare siciliane che vanno visitate:

Tonnare Sicilia: Favignana
Tonnara del Secco – San Vito Lo Capo
Tonnara Sicilia: Scopello
Tonnara dell’Arenella (o Tonnara Florio)
Tonnare Sicilia: Vendicari, Noto
Tonnara di Avola
Tonnara di Marzamemi
Tonnara di Cofano
Tonnara dell'orsa, Cinisi
Tonnara di Bonagia, Valderice
Tonnara di Capo Granitola, Campobello di Mazara
Tonnara di Formica
Tonnara Foderà di Magazzinazzi
Tonnara San Cusumano, Erice
Tonnara di Sciacca
Tonnara di Solanto, Santa Flavia
Tonnara di Trabia

Tonnara di Cofano, tour delle tonnare siciliane

La torre della Tonnara di Cofano è una torre costiera sul golfo di Macari, risalente al XVI secolo che faceva parte del sistema di torri costiere della Sicilia, quale sistema difensivo di avvistamento dei navigli saraceni. La torre ricade nel territorio del comune di Custonaci, in provincia di Trapani e si trova all'interno della riserva naturale orientata Monte Cofano. Annessa alla torre vi sono i resti di una tonnara.
La tonnara sorse di fronte allo scoglio dello Scialandro e vi sono tracce già nel XIV secolo. Intorno al 1450, fu concessa alla famiglia del Bosco. Poi appartenne alla famiglia Badalucco fino alla metà del 1900, quando fu messa in disarmo.

Tonnare di Favignana , tour delle tonnare siciliane

Quella di Favignana è, di certo, una delle più famose tonnare in Sicilia. Fu costruita nella metà dell’Ottocento su iniziativa di Ignazio Florio ed è una delle più grandi del mar Mediterraneo. Si tratta di una tonnara unica nel suo genere perché, per la prima volta, fu costruito anche uno stabilimento per la conservazione del tonno, in cui fu inventato il metodo della conservazione del tonno sott’olio.
La tonnara di Favignana è stata oggi trasformata in museo che raccoglie vari reperti rinvenuti alle Egadi, come le anfore e altri oggetti di epoca preistorica. Inoltre, una piccola sezione del museo è dedicata alla famiglia Florio, è sita a Favignana nelle isole Egadi.

Tonnara del Secco, San Vito Lo Capo, tour delle tonnare siciliane

La Tonnara di San Vito Lo Capo viene denominata Tonnara del Secco per via della sua vicinanza a una zona marina dal fondale basso. Entrò in funzione nel 1412 e nel 1872, dopo essere stata acquistata dal Cav. Vito Foderà, venne ulteriormente ingrandita.
Accanto agli immobili di questa tonnara Sicilia sono ancora visibili i resti degli antichissimi impianti di lavorazione del pesce, che risalgono al IV secolo a.C. Oggi la tonnara è abbandonata ed è in vendita, in attesa di una nuova destinazione d’uso.

Tonnara di Scopello , tour delle tonnare siciliane

Questa tonnara venne edificata dopo il XIII secolo e notevolmente ampliata dalla famiglia Sanclemente nel corso dei secoli XV e del XVI. Passò quindi alla Compagnia di Gesù e, infine, anche in questo caso, alla famiglia Florio. Si tratta di una tonnare Sicilia più importanti e antiche.
Con il passare degli anni la presenza dei tonni nel Mediterraneo iniziò, però, a diminuire. Questo è uno dei motivi principali per cui quasi tutte le tonnare non sono, ad oggi, adibite al loro uso tradizionale. Tra il 1961 e il 1970, infatti, il pescato arrivava appena a 600/800 quintali. Negli anni ’80 del Novecento fu effettuata l’ultima mattanza. Poi, nel 1981, la tonnara venne adibita esclusivamente a sperimentazioni biologiche. Un decreto di Giuseppe Garibaldi del 17 giugno 1860 scioglieva nuovamente la Compagnia di Gesù: tutti i beni e le proprietà della
Compagnia diventavano così demanio del nuovo Stato unitario. Lo stesso nel 1866 per la quota del monastero trapanese. Fu messa all'asta nel 1874 dall'intendenza di finanza di Trapani e acquisita
per conto di otto comproprietari, con i 2/8 della tonnara alla famiglia Florio. https://www.tonnaradiscopello.it/

Tonnara dell’Arenella o Tonnara Florio , tour delle tonnare siciliane

La tonnara fu realizzata dai Florio nel quartiere Arenella di Palermo. Essa risale al trecento. Anche in questo caso, l’attività della lavorazione del tonno venne definitivamente chiusa nei primi anni del Novecento. La tonnara venne costruita, si presume, intorno XVII secolo, accanto al porto dell'Arenella. La prima data certa però è il 1830 quando venne acquistata dal Vincenzo Florio, e la tonnara venne quindi completamente ristrutturata sotto la guida dell'architetto Carlo Giachery.
Nel 1852 lo stesso Giachery si occupò di progettare il mulino che veniva utilizzato nel processo industriale della lavorazione del tonno.
Agli inizi del Novecento, essendo quasi scomparsi i tonni nella zona la tonnara, venne abbandonata.
Attualmente la tonnara è adibita a ristorante e discoteca e una parte diventerà un museo gestito dalla Fondazione Vincenzo Florio. Nel complesso architettonico sorge anche la Palazzina dei Quattro Pizzi dei Florio https://casaflorio.org/   https://casa-florio.business.site/

Tonnare di Vendicari , tour delle tonnare siciliane

Spostandoci sulla costa orientale della Sicilia troviamo la tonnara di Vendicari, di cui fa parte anche quella di Capo Passero.
La tonnara si trovava nei pressi del molo d'attracco, risalente ai fenici, ma usato per l'esportazione del grano e di altri prodotti agricoli dell'antica Netum.
Questa tonnara ha origini arabe e fu una tonnara di ritorno, cioè una tonnara in cui si pescavano tonni e sgombri che dopo la stagione degli amori ritornavano in mare aperto.
Della Tonnara di Vendicari si hanno notizie certe dal 1600 e l’attività si è, invece, interrotta con lo sbarco degli Alleati durante la seconda guerra mondiale. https://www.riserva-vendicari.it/

Tonnara di Avola , tour delle tonnare siciliane

L’edificio venne costruito nel 1633 e fu una delle tonnare più grandi della Sicilia sudorientale. Dopo il terremoto del 1693, che non lasciò scampo alla tonnara, la sua proprietà venne acquistata dalla famiglia catanese Tornabene, la quale finanziò le operazioni di restauro e ne ripristinò le sue funzioni originali.
L’attività cessò definitivamente nel secondo dopoguerra, approssimativamente nel 1950. Attualmente è visitabile solo esternamente.

Tonnara di Marzamemi , tour delle tonnare siciliane

Questa tonnara in Sicilia ha costituito a lungo il centro dell’economia del territorio. Qui si effettuavano due mattanze ogni giorno, una al mattino ed una nel primo pomeriggio. Anche in questo caso, si trattava di una tonnara di ritorno.
La sua attività inizia nel 1655 ed essa rimase attiva fino al 12 giugno del 1943, quando fu mitragliata dall’Aviazione Inglese pochi giorni prima dello sbarco alleato. Riprese a funzionare l’anno successivo e la sua attività si protrasse fino al 1969, anno in cui chiuse definitivamente.
Oggi viene principalmente utilizzata per ospitare eventi.

Tonnara dell'orsa, Cinisi , tour delle tonnare siciliane

La torre della tonnara dell'Ursa, detta anche tonnara dell'Orsa, è una torre di difesa costiera sita nel territorio tra Carini e Cinisi, che faceva parte del sistema di Torri costiere della Sicilia, Nel 1569 per disposizione dell'Abbazia di San Martino fu costruita la torre, e il complesso della tonnara divenne un baglio fortificato con due o tre dammusi, Il complesso della tonnara, nel 1401, era proprietà dell'abbazia di San Martino delle Scale, che contestualmente era in possesso dell'intero feudo di Cinisi, il Comune di Cinisi in attesa di future destinazioni l'ha concessa in affitto ad una cooperativa che l'ha adibita a sala ricevimenti.

Tonnara di Bonagia , tour delle tonnare siciliane

La Tonnara di Bonagia si affaccia su di un minuscolo porticciolo. Nonostante le consistenti trasformazioni subite, è riuscita tuttavia a mantenere, la sua fisionomia originaria di baglio, con un'imponente Torre cinquecentesca e una grande corte centrale, all’interno del quale si trovavano varie costruzioni e una chiesetta. I sopraelevati appartamenti erano quelli del rais, allineati a sinista dell’ingresso gli alloggi della ciurma e quelli dei contadini del baglio nella parte opposta. Negli anni 80, la tonnara viene venduta ad una società che, con modifiche interne ed esterne apportate alla costruzione originaria, trasforma la costruzione in albergo e residence, con un cortile ricco di negozi.

Tonnara di Capo Granitola, Campobello di Mazara , tour delle tonnare siciliane

Torretta Granitola è una rinomata località balneare che si estende su una ridente scogliera a sud-ovest di Campobello di Mazara,
La località prende il nome dalle sue due torri che avevano la funzione di segnalare la presenza di navi sospette mediante segnali di fuoco e di fumi: Torretta-Granitola. La prima torre, detta anche “Torretta di Mazara” venne costruita con pietre tufacee informi e risulta a forma cilindrica, la seconda, vicinissima al mare, è detta “Sorello”, dal nome del promontorio “Saurello” oggi detto Granitola, e tramandata con il nome di “antico faro”. E’ una costruzione snella, a forma di tronco di cono.
La tonnara di Torretta-Granitola è stata una delle più floride e importanti del Mediterraneo. Il tonno che veniva pescato era il più grosso perché giungeva alla fine del suo migrare.

Tonnara di Formica , tour delle tonnare siciliane

Sull'isolotto di Formica, un'isola dell'Italia appartenente all'arcipelago delle isole Egadi, in Sicilia. esiste ancora una vecchia tonnara un tempo di
proprietà dei Florio, con i resti di due antichi edifici. Inoltre vi si trovano una costruzione fortificata con una torre, su cui è costruito un faro, e un mulino.
Vi è situata anche una chiesetta molto antica, detta la chiesa del rais. Tutti edifici recuperati. Inoltre è presente un piccolo museo che custodisce varie
anfore e un'antica barca perfettamente conservata, utilizzata una volta per la mattanza.

Tonnara Foderà di Magazzinazzi Alcamo Marina, tour delle tonnare siciliane

Costruita dalla Famiglia Foderà all'inizio del '900, la Tonnara si erge sul mare, sul litorale a confine tra Alcamo Marina e Castellammare del Golfo, e prende il nome dalla valle situata ai piedi di quest'incantevole borgo marinaro, lambita dal fiume San Bartolomeo.
Si offre ospitalità con formula dell'affitto nella TORRETTA, https://www.tonnarafoderadimagazzinazzi.it/

Tonnara San Cusumano, Erice , tour delle tonnare siciliane

Tonnara San Cusumano, La tonnara di San Cusumano è un complesso industriale formato dalle antiche "Tonnare riunite di San Giuliano Palazzo e San Cusumano", con annesso stabilimento conserviero, che si trova sul lungomare di Trapani in territorio del comune di Erice. https://www.ninocastiglione.it/

Tonnara di Santa Panagia , tour delle tonnare siciliane

La Tonnara di Santa Panagia è un edificio situato a nord di Siracusa, nell'omonimo promontorio, sede della tonnara di ritorno in funzione fino al 1970 circa.
I ruderi degli stabilimenti esistenti si possono far risalire al Settecento, probabilmente ricostruiti su un precedente impianto a seguito del terremoto del 1693. La tonnara rimase in funzione sino agli anni cinquanta quando divenne pressoché inattiva a causa dell'introduzione della pesca al tonno con "reti volanti", accanto alla tonnara vi è l'oratorio di Santa Panagia, una piccola chiesa rupestre con affreschi ormai illeggibili, dedicata al culto della Madonna.  Attualmente la tonnara versa in condizioni di abbandono .

Tonnara di Sciacca, tour delle tonnare siciliane

Fino al 1954 è stato lo stabilimento per la cattura e la lavorazione del tonno. Oggi è un piccolo ed elegante complesso turistico sul mare.

Tonnara di Solanto, Santa Flavia, tour delle tonnare siciliane

S. Flavia sorge la Borgata Marinara di Solanto che ha ereditato il nome dalla vicina cittadella fenicia di Solanto.
Il villaggio, costruito da un piccolo nucleo di abitazioni, ruotava attorno al Castello, e deve la sua origine all'attività della Tonnara, ormai non più attiva dal 1961, il castello di Sòlanto fu edificato durante il dominio del Re Ruggero[non chiaro] a protezione della vicina tonnara.
La tonnara di Solanto risulta essere tra le più antiche di quelle Siciliane, la sua origine infatti si fa risalire ai fenici che intorno all' VIII Sec. Fondarono la città di Solunto.

Tonnara di Trabia, tour delle tonnare siciliane

L'Antica tonnara del XVI secolo, ove si svolgeva nel periodo tra Maggio e Giugno l'antico rito della “Mattanza”, cruenta quanto affascinante pesca del tonno che avveniva agli ordini precisi del Rais
accompagnato da canti che scandivano i tempi di pesca.
E' possibile inoltre ammirare la bellissima Chiesa della Tonnara, è divenuta dopo un impegnativo restauro un Hotel. Chiamato appunto “Hotel Tonnara”, https://www.hoteltonnara.it/
Appunti di viaggio, l'accoglienza, dove mangiare, lasciate un suggerimento
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Torna ai contenuti