Itinerario del barocco nisseno - Itinerari in Sicilia

Itinerari in Sicilia, scegli tra un itinerario tra i molti proposti, si verrà accompagnati verso luoghi e percorsi culturali ed enogastronomici.
Vai ai contenuti
Itinerario dell’Arte Barocca nel nisseno

Itinerario dell’Arte Barocca nel nisseno

Un Itinerario dell’Arte Barocca nel nisseno, Chiese, Ville e Dimore Storiche, l'intento è quello di proporre un ipotetico itinerario che oltre ai luoghi più conosciuti dell’architettura barocca, vengono menzionati anche alcuni piccoli centri dell’entroterra siciliano.
Caltanissetta, un Itinerario dell’Arte Barocca tra Chiese, Ville e Dimore Storiche

Caltanissetta, un Itinerario dell’Arte Barocca tra Chiese, Ville e Dimore Storiche

Palazzo Moncada può essere considerato la sintesi del barocco siciliano, detto anche Beauffremont . Costruito (1635-1638) per volere di Don Luigi Guglielmo Moncada, Vicere' di Sardegna e di Sicilia, presenta sulla facciata mensoloni a forma di figure antropomorfe e zoomorfe.
Gela, un Itinerario dell’Arte Barocca tra Chiese, Ville e Dimore Storiche

Gela, un Itinerario dell’Arte Barocca tra Chiese, Ville e Dimore Storiche

La Chiesa Madre di Gela in stile barocco,si erge a tre navate con la torre campanariaha una pianta a croce latina, la facciata in stile neoclassico, la Chiesa  dedicata alla Santissima Vergine Assunta, fu costruita nella seconda metà del XVIII sec. su una preesistente chiesa di Santa Maria de' Platea. Interessante al suo interno la navata barocca, presenta una pianta a croce latina con schema basilicale e cupola ed è suddiviso in tre navateun quadro di San Francesco Saverio e una tavola del Transito della Vergine di Deodato Guidaccia.
Niscemi, un Itinerario dell’Arte Barocca tra Chiese, Ville e Dimore Storiche

Niscemi, un Itinerario dell’Arte Barocca tra Chiese, Ville e Dimore Storiche

In stile barocco ricordiamo nella piazza principale la chiesa madre, il duomo fu costruito nel 1751 su progetto di Giuseppe La Rosa e restaurato nel 1851. La facciata è in stile barocco a due ordini con un’ampia cella campanaria e un magnifico portale colonnato, nelle quattro nicchie laterali con statue degli evangelisti Giovanni e Marco e degli apostoli Pietro e Paolo.. L’interno è a tre navate. La chiesa dell’Addolorata fu costruita tra il 1752 e il 1784 su progetto di Silvestro la chiesa dell’Addolorata, l'andamento plastico della facciata curva. Anche lo schema planimetrico della chiesa trova preciso riscontro in un disegno di Rosario Gagliardi servito da modello per la chiese di Santa Chiara a Caltagirone, del Carmine a Noto e di San Filippo Neri a Siracusa, di grande interesse è il Cristo in croce in legno di cipresso, scolpito da Antonino Lo Verde Gugliara a pianta ellittica in stile barocco. www.sanfrancesconiscemi.it
Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Cose da fare e vedere in Sicilia

Se state pensando dove andare cosa fare in viaggio siete nel posto giusto.
Torna ai contenuti