Ruderi del Palazzo Salamone, qui ebbe i natali Francesco Salamone, cavaliere nella sfida di Barletta

Blog di clicksicilia.com

Benvenuti nel blog di clicksicilia, il posto perfetto per scoprire tutte le informazioni e le curiosità sulla meravigliosa Sicilia. Qui troverete articoli interessanti su luoghi da visitare, tradizioni locali, piatti tipici e molto altro. Siamo appassionati di turismo e desideriamo condividere con voi le nostre esperienze e consigli per rendere il vostro viaggio in Sicilia indimenticabile. Scoprite con noi i tesori nascosti dell'isola, le sue spiagge incantevoli, le città d'arte e i borghi pittoreschi. Siamo qui per accompagnarvi in un viaggio alla scoperta delle meraviglie di questa terra affascinante.
Vai ai contenuti

Ruderi del Palazzo Salamone, qui ebbe i natali Francesco Salamone, cavaliere nella sfida di Barletta

Il blog di clicksicilia, informazioni e curiosità per scoprire la Sicilia
Pubblicato in Città Paesi Borghi · 27 Gennaio 2024
Tags: RuderidelPalazzoSalamoneFrancescoSalamonecavalieresfidadiBarlettalapide1903tredicicavalieridisfidadiBarletta13febbraio1503Sutera

Ruderi di Palazzo Salamone,  uno dei tredici cavalieri scelti per la disfida di Barletta del 13 febbraio 1503

Ruderi del Palazzo Salamone, qui ebbe i natali Francesco Salamone, siamo in uno dei più bei borghi d’Italia, a Sutèra comune in provincia di Caltanissetta, 590 m s.m., patrono San Paolino martedì dopo Pasqua, si trova sul percorso della Via Francigena siciliana. https://camminifrancigenidisicilia.wordpress.com/

Passeggiando per il borgo incontreremo una lapide, apposta nel 1903 commemora i 400 anni dalla celeberrima battaglia ricordando così ai passanti l'evento e la connessione con il monumento, Salamone fu uno dei tredici cavalieri scelti per la disfida di Barletta del 13 febbraio 1503, dopo la vittoria sui cavalieri francesi a Barletta tornò al suo paese natio, dove visse per qualche tempo, oltre che soldato di ventura, fu anche noto come gran seduttore e buontempone, lo ricordano una lapide nel tempio di S.Maria della Minerva di Roma ed una stele nella città natale : “A Francesco Salamone - che immacolato mantenne nell'eroica disfida di Barletta - il valore del nome italiano - che con ardire di guerriero e geniale sagacia di duce - conquistava l'ammirazione riconoscente di ogni italica contrada - la città di Sutera orgogliosa di avergli dati i natali - questa lapide pone - quale memoria di gloria che non muore - quale esempio di virtù fecondatrice - per l'avvenire della patria redenta.”

Presso il borgo da visitare abbiamo, la chiesa di Sant'Agata del XV secolo ed il convento di Santa Maria delle Grazie; le rovine della secentesca chiesa di Santa Maria degli Agonizzanti;
la chiesa di San Giovanni caratterizzata da pregevoli stucchi di scuola serpottiana;
la chiesa del Carmine, che conserva una statua in marmo della Madonna del Soccorso, opera di Bartolomeo Berrettaro (1503), mentre quella di San Giovanni Battista è decorata da pregevoli stucchi della scuola di Giacomo Serpotta
la Chiesa Maria Santissima Assunta che ingloba resti di una chiesa del sec. XIV e di una moschea, si ammira soprattutto la sontuosa cappella barocca del Santissimo Sacramento.
il Santuario diocesano di San Paolino e l'ex convento dei Padri Filippini edificati entrambi nel XVII secolo sono collocati in cima al Monte S. Paolino, balcone della Sicilia, alto 823 metri s.l.m., dove si scorgono molti Comuni del comprensorio e le cime delle Madonie e dell’Etna.
Al santuario si accede attraverso una caratteristica via scavata nella roccia, con ampi gradini. Oggi è possibile raggiungere il Santuario anche con un ascensore panoramico realizzato da qualche anno.

Sagra del Peperone a Sutera seconda domenica di settembre
La festa in onore del patrono San Francesco si svolge la seconda domenica di settembre, nel piazzale antistante l’omonima Chiesa, a circa un chilometro dall’abitato.
Alla festa religiosa è ormai associata la famosa “Sagra del Peperone”, che conclude i festeggiamenti in onore di San Francesco.



Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0
Torna ai contenuti