Il Miele, i prodotti, i musei

Vai ai contenuti

Il Miele, i prodotti, i musei

Il Blog Clicksicilia perchè la Sicilia sia divertimento e relax
Pubblicato in Museo · 9 Marzo 2022
Tags: MielemuseidelmieleSiciliamelliferoapenerasiculaSortinoZafferana

Il miele, i prodotti, i musei

Fare conoscenza del miele, è un viaggio unico, appassionante nel gusto, per chi ha la curiosità di intraprenderlo. Come accade per i vini, la birra i formaggi, anche per i mieli il plurale è d’obbligo, visto le varietà di mieli legate al territorio.
E' si prodotto dalle api ma vivono, la vegetazione, i fiori, il clima e la qualità del territorio, queste caratteristiche conducono alla produzione di un miele sempre unico, che racchiude in sé tutte le caratteristiche del luogo.

Casa Museo dell’Apicoltore a Zafferana

Il 2 Aprile 2005 nasce la Casa Museo dell’Apicoltore a Zafferana, che intende valorizzare la produzione del miele, sensibilizzando le nuove generazioni a visitare il museo, per intraprendere un viaggio alla scoperta della vita delle api, la storia, l'evoluzione di questo insetto , del suo prodotto, percorso che ci conduce alla degustazione delle pregiate varietà di mieli.

Casa Museo dell’Apicoltura a Sortino – Casa do’ Fascitraru

Per Sortino e l’economia locale il miele ricopre una scelta dettata dal luogo. Vista la sua incredibile tradizione, Sortino è definita come la Città del Miele.
A coronamento di questa tradizione, annualmente viene svolta a Sortino la Sagra del Miele, evento che promuove la specialità del miele ed allo stesso tempo valorizzare la cittadina, si svolge a fine settembre.
Cosa vedere alla Casa Museo dell’Apicoltura a Sortino
La Casa Museo dell’Apicoltura è strutturata in modo tale da ricreare le antiche case degli apicoltori di Sortino, i quali le utilizzavano non solo come loro abitazione ma anche per la produzione del miele, il quale sarebbe poi stato venduto in tutto territorio.

Esiste anche il Presidio Slow Food Italia Sicilia dell' Ape nera sicula
L’ape nera sicula (Apis mellifera siciliana) ha l’adome scurissimo e una peluria giallastra e le ali sono più piccole. Ha popolato per millenni la Sicilia e poi è stata abbandonata negli anni ’70 quando gli apicoltori siciliani sostituirono i bugni di legno di ferula (le casse a forma di parallelepipedo usate come arnie) e iniziarono a importare api. L’ape sicula rischiò in quegli anni la totale estinzione, evitata grazie agli studi e alle ricerche di un entomologo siciliano, Pietro Genduso.
Il miele di ape nera sicula non è invece diverso, dal punto di vista organolettico, da quello prodotto con le api di altre razze.




Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Cose da fare e vedere in Sicilia

Se state pensando dove andare cosa fare in viaggio siete nel posto giusto.
Non è un agenzia turistica o una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, è un sito amatoriale
Torna ai contenuti