I Parchi naturali in Sicilia - Click Sicilia

La Sicilia è una tappa obbligata per tutti gli amanti della Storia, del mare e della buona cucina, un territorio che si piuò visitare in tutti i periodi dell'anno, grazie ad un clima mite.
Per coniugare cultura un pizzico di avventura non basta prenotare escursioni sull'Etna, il vulcano più alto d'Europa, seguire il corso del fiume nelle Gole dell' Alcantara, potete avventurarvi a Pantalica o immergervi nei fondali di Ustica.
Vai ai contenuti

I Parchi naturali in Sicilia

I parchi regionali siciliani sono cinque in ordine di istituzione:

il Parco dell'Etna (Catania), il Parco delle Madonie (Palermo), il Parco dei Nebrodi (Catania, Enna e Messina), il Parco Fluviale dell'Alcantara (Messina e Catania) ed il Parco dei Sicani (Agrigento e Palermo), offrono una  protezione per l' ecosistema, per la valorizzazione turistica, sportiva e didattica delle aree montane.

Il parco naturale dell' Alcantara
Il parco dell' Alcantara si riferisce ad un territorio che comprende sia la provincia di Messina e di Catania, a nord i Peloritani a ovest i Nebrodi a sud l' Etna, ad est il mar Ionio.
Il parco naturale dell'Etna
Il parco dell'Etna si estende dalla vetta del vulcano sino alla cintura superiore dei paesi etnei.

L’Etna o Mungibeddu è un complesso vulcanico siciliano originatosi nel Quaternario ed ancora attivo, sorge a ovest della costa orientale della Sicilia, entro il territorio della Provincia di Catania
Parco delle Madonie
Il Parco delle Madonie è un Parco naturale regionale; comprende quindici comuni della provincia di Palermo in Sicilia
Il Parco dei Nebrodi
Il parco dei Nebrodi, separa il mare Tirreno dall'Etna , con una vista mozzafiato sulle isole eolie, è suddiviso in quattro zone, funzionali alla conservazione e, quindi, alla valorizzazione delle risorse che costituiscono il patrimonio dell’area protetta.

I monti Nebrodi assieme alle Madonie ad ovest e ai Peloritani ad est, costituiscono l’Appennino Siculo
il parco dei Sicani
Il Parco dei monti Sicani, quinta area naturale protetta dell’isola, a cavallo tra le province di Agrigento e Palermo, raggruppa quattro preziose riserve ricadenti nella valle del Sosio, Palazzo Adriano, Monte Carcaci, Monte Genuardo e Monte Cammarata.
Le riserve naturali regionali sono costituite da aree terrestri, fluviali, lacustri o marine che contengano una o più specie naturalisticamente rilevanti della fauna e della flora, ovvero presentino uno o più ecosistemi importanti per la biodiversità biologica o per la conservazione delle risorse genetiche. Sono state istituite con la legge regionale n. 98 del 1981 e sono presenti 77 riserve naturali regionali, divise nelle nove province siciliane.
Cerca su Clicksicilia.com



Ricordatevi, la Sicilia è un museo a cielo aperto  scegliete un luogo piuttosto che un altro, ovunque andrete troverete cultura, natura, storia, avventura, tradizione, sapori e paesaggi suggestivi.
Torna ai contenuti